Medicina estetica

image

Acido Ialuronico

L’acido ialuronico è un polisaccaride naturale presente in tutti gli organismi viventi. Tale sostanza,a differenza del collagene, è esente dal rischio di reazioni di tipo allergico (come risulta daun’ampia letteratura a livello mondiale), e non sono necessari test di sensibilizzazione allergica.Con l’acido ialuronico è possibile ridurre la profondità dei solchi cutanei ed aumentare il contorno ed il volume delle labbra.

Nella fase successiva l’impianto per alcuni giorni a volte si riscontra edema (gonfiore) edarrossamento della parte trattata che di norma regredisce spontaneamente senza nessuna altracomplicanza; raramente si possono formare dei piccoli ematomi. La durata del trattamento èvariabile in base alla frequenza con cui viene sollecitata la zona sede dell’impianto, in base allostress, al metabolismo individuale ed alla sede d’impianto; in media possiamo considerare un tempodi circa 4-6-12 mesi; dopo questo tempo le zone trattate riassumeranno progressivamente l’aspettoprecedente.

Biorivitalizzazione (rivitalizzazione del viso e del collo)

Si tratta di infiltrazioni sul viso e sul collo di collagene in quantità omeopatiche, che non potràdunque riempire i solchi o far scomparire completamente le rughe, ma otterrà un ringiovanimentoglobale, un rassodamento dei tessuti ed una apprezzabile distensione delle rughe. Il miglioramentoè progressivo e il risultato finale è un viso disteso, riposato, una pelle compatta, luminosa e tonica.Questo tipo di cura è consigliato anche come prevenzione, vista la straordinaria efficacia nelmantenere la giovinezza del viso.

Tossina botulinica

La neurotossina botulinica di tipo A viene prodotta in laboratorio da colture di ClostridiumBotulinum o sinteticamente. La tossina agisce inibendo la terminazione neuromuscolare ebloccando la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli. Il risultato del trattamento è un bloccofunzionale dei muscoli interessati della durata di circa 4-8 mesi.

Il rischio di grave tossicità è praticamente inesistente. L’impiego principale è per il trattamento dirughe e solchi cutanei causati dalla ripetuta azione dei muscoli sottostanti. Rughe e solchi che sianocausati dal fotoinvecchiamento cutaneo o dall’ eccessivo rilassamento della pelle NON miglioranose trattati con la tossina botulinica.

Le indicazioni più comuni sono:

  • Rughe e solchi glabellari (tra le sopracciglia “rughe del pensatore”)
  • Rughe frontali “di espressione”
  • Rughe perioculari (ai lati degli occhi “zampe di gallina”)
  • Iperidrosi ascellare, palmo delle mani e dei piedi (eccessiva sudorazione).

Mesoterapia Omeopatica

La Terapia Intradermica Distrettuale (TID), meglio nota come “mesoterapia” è un trattamento dimedicina estetica (ma non solo) per viso e corpo che però, per alcune caratteristiche, può esseredi aiuto come metodica ancillare pre- e post- operatoria in alcuni interventi di chirurgia estetica(liposuzioni, blefaroplastica, ecc.)..

La mesoterapia utilizza aghi piccolissimi (di Lebel) di 4-6 mm di lunghezza e 27-30-32 G didiametro; queste dimensioni permettono il corretto posizionamento cutaneo del medicamentoprescelto (omeopatico o farmacologico); gli aghi si montano su una siringa contenente ilmedicamento. Ogni inoculazione è pari circa a 0.1 ml di prodotto il che si traduce nella formazionedi un piccolo ponfo cutaneo che scompare in poche ore.

I principi attivi che utilizzo per la TID sono quelli della farmacopea ufficiale ed omeopaticiiniettabili. La via di introduzione intradermica riduce gli effetti collaterali (rarissimi in caso di TIDomeopatica), evita la degradazione legata all’assorbimento orale e/o rettale (essendo il metabolismocutaneo meno aggressivo di quello epatico) ed aumenta la compliance del paziente; la praticaclinica e la sperimentazione scientifica hanno dimostrato la permanenza del principio attivo in locofino a 5 giorni, consentendo quindi una frequenza settimanale delle sedute e oltre. La mesoterapia,riassumendo, consiste nella iniezione intradermica, tramite aghi sottilissimi, di sostanze lipolitiche(che sciolgono il tessuto adiposo), di farmaci vasoattivi (che proteggono i vasi sanguigni),antiedemigeni e antiinfiammatori (contro il gonfiore ed il dolore) a seconda del disturbo. Questieffetti sono ottenibili sia con sostanze omeopatiche sia farmacologiche con alcune differenze chevengono discusse in sede di visita. Le iniezioni possono essere eseguite su tutte le parti corporee adistanza di circa 2 cm l’una dall’altra (più ravvicinate per il viso e il decollete in caso di trattamentidi Biorivitalizzazione (vedi relativo paragrafo).

Il protocollo prevede almeno 10 sedute a cadenza settimanale e un periodo di mantenimentoda stabilire in base ai risultati ottenuti; nelle prime 24-48 ore dopo il trattamento e consigliatal’applicazione di creme lenitive sulle parti trattate mentre è sconsigliata l’esposizione a raggiUV (sole e lampade), l’esecuzione di saune, massaggi, linfodrenaggi (gli ultimi tre molto utili daeseguire prima della seduta di mesoterapia).

}